Fatturazione elettronica

fatturazione elettronica per assicurazioni

Tramite il modulo di Fatturazione Elettronica IAssicur DBI gestisce l’intero processo mettendo in relazione Emittente, Ricevente e SdI tramite un Hub dedicato in esclusiva ai propri utenti.

La fatturazione elettronica è obbligatoria anche per le operazioni tra soggetti con partita iva a partire dal 1 gennaio 2019. Uno dei pregi di IAssicur DBI – oltre all’innovazione – è quello di stare al passo con gli adeguamenti normativi.

 

Cosa prevede la normativa per la fatturazione elettronica?

In pratica, la Fatturazione Elettronica è un sistema digitale di emissione, trasmissione e conservazione digitale delle fatture che rende superfluo il supporto cartaceo, nonché i costi di stampa e conservazioni ad esso correlati. La nuova direttiva prevede un cambio totale di paradigma nella gestione standard della contabilità e si basa sul coinvolgimento di – fondamentalmente – tre attori: l’emittente, il ricevente e il Sistema di Interscambio nazionale (SdI).

In teoria, il passaggio è molto semplice: l’emittente comunica al ricevente (il proprio cliente, nella pratica) un codice alfanumerico univoco che sarà presente in fattura, una volta emessa, assieme agli altri dati rilevanti ai fini fiscali e firma digitalmente la fattura; dopodiché, la fattura arriva allo SdI (tramite gli intermediari autorizzati) che ha il compito di verificare sia la completezza dei dati sia la correttezza del formato.  In caso di accettazione, lo SdI provvede ad inviare al cliente la fattura; in caso di rifiuto, sarà curo dello SdI inviare all’emittente, entro cinque giorni dall’invio, un messaggio di scarto specifico.

 

Come cambia il processo di fatturazione?

Nell’amministrazione ordinaria, i cambiamenti sono pressoché nulli: il fornitore emette (e contabilizza contestualmente) le fatture come sempre – la fattura elettronica si considera emessa alla data indicata nella fattura stessa, indipendentemente dalla trasmissione allo SdI e il cliente la contabilizza, come sempre, all’arrivo del flusso accettato. Nel caso in cui l’Agenzia delle Entrate invalidi il file, la fattura è da considerarsi non emessa e l’emittente può: inviare nuovamente il documento entro i 5 giorni successivi alla comunicazione di scarto – con medesimo numero e data; in alternativa, emettere un documento con nuovo numero e data (per il quale risulti un collegamento alla precedente fattura scartata) e successivamente stornarla con variazione contabile interna (senza trasmissione allo SdI).

 

Evitare i problemi nella fatturazione elettronica con IAssicur DBI.

Come inviare effettivamente la fattura allo SdI? IAssicur DBI da il suo maggiore contributo all’intero processo di fatturazione elettronica, dando risposta a questa domanda: ancora una volta IAssicur gestisce in completa autonomia tutti i passaggi.

Innanzitutto, tramite un portale Hub dedicato, esposto in internet ed accreditato dall’Agenzia delle Entrate come interlocutore validomette in relazione emittente, ricevente e SdI, rendendo totalmente superflue le figure di intermediazione (commercialisti o portali di terze parti). Inoltre, garantisce al broker – essendo IAssicur perfettamente integrato nel sistema – il giro completo di tutte le fatture in modo trasparente per l’utente. Last but not least, tramite il workflow corrispondente, il broker potrà tenere sotto controllo l’intero processo di fatturazione elettronica: dall’emissione della fattura all’invio allo SdI, fino alla validazione o meno del flusso, IAssicur DBI è in grado di gestire – funzionalmente e graficamente – tutta la catena di trasmissione e ricezione.

In pratica, il broker emetterà al cliente la fattura come d’abitudine ma, anziché inviare il pdf (che potrà essere inviato in ogni caso, ma valevole solo come copia di cortesia), il sistema produrrà in automatico il formato XML corrispondente per quel documento. Dopodiché, il sistema comincia a gestire il giro dei flussi in modo da tenere aggiornato il broker sull’esito di validazione; reportistica dello stato di fatturazione da un lato, elenco degli errori ed eventuali correzioni dall’altro: il modulo di fatturazione di IAssicur è in grado di smaltire il 95% del lavoro amministrativo dell’azienda.

Richiesta informazioni