Gestione workflow

gestione flussi di lavoro per assicurazioni

IAssicur DBI dirige il tempo del tuo lavoro tramite la gestione completa dei Workflow (attivi e passivi): un salto qualitativo senza precedenti nella organizzazione dei processi aziendali.

Per un broker assicurativo, il workflow è fondamentalmente applicabile alle attività di sviluppo commerciale, alla gestione tecnica del portafoglio, al controllo degli incassi, alla gestione dei sinistri, ma anche alla gestione dei vari adempimenti legati alle nuove normative come il GDPR e l’IDD.

 

L’innovazione tecnologica applicata ai gestionali.

Dalle dashboard personalizzabili alla riconciliazione bancaria degli incassi, dalla firma digitale alla archiviazione documentale a norma, passando per gli innumerevoli pregi del nuovo CRM e della indipendenza dal data base, il 2018 ha rappresentato una tappa significativa nell’evoluzione tecnologica al servizio dei broker assicurativi.

Il workflow è la struttura indispensabile per ogni organizzazione che pone l’accento su ordine ed efficienza e può essere definito come la sequenza dei vari stati che caratterizzano un determinato processo: proprio per questo motivo il workflow è applicabile a qualsiasi ambito aziendale che necessiti di azione e monitoraggio continuo.

L’adozione o meno di un software gestionale in grado di gestire in modo attivo il workflow riteniamo rappresenti oggi la principale differenza qualitativa di una qualsiasi organizzazione. Così come le dashboard consentono di controllare in modo efficiente qualunque aspetto dell’azienda, i workflow ne consentono la totale gestione.

 

Cosa significa gestione attiva del Workflow?

Se è vero che il workflow può essere utilizzato al solo scopo descrittivo (possiamo dire, passivo rispetto ai cambiamenti di stato dei vari processi aziendali) è altrettanto vero, nonché auspicabile, che il reale salto qualitativo avviene solo quando il software che gestisce il workflow è in grado di essere attivo rispetto al processo.

Un CRM efficiente, ad esempio, implica molti passaggi di stato che necessitano di azioni: la preparazione dei moduli autorizzativi da far firmare al cliente, il controllo che questi moduli siano stati restituiti firmati, l’invio delle richieste di quotazione alle compagnie, l’eventuale sollecito alla compagnia di una quotazione in ritardo, ecc. IAssicur DBI non è solo in grado di segnalare in che stato si trova il singolo processo e avvertire, quindi, dei vari passaggi da effettuare ma è anche – e soprattutto – in grado di compiere autonomamente i vari passaggi (ad esempio, predisporre direttamente il mandato esplorativo da far firmare al cliente, inviare l’email di sollecito alla compagnia, ecc.).

 

I vantaggi del Workflow in IAssicur DBI.

Il passaggio da un controllo passivo a posteriore all’adozione di un software sufficientemente evoluto in grado di scandire il tempo delle varie attività, non è un passaggio da poco ma un vero e proprio salto qualitativo nella gestione aziendale. Con l’introduzione del workflow, non si ha solo un grande risparmio di tempo e un controllo pressoché totale di ciascuna attività in corso, ma si mette finalmente ordine nei processi aziendali.

Il workflow non è altro che un direttore d’orchestra (molto dotato) il cui fine ultimo è – ovviamente – quello di produrre ottima musica, coordinando perfettamente gli strumenti a disposizione.

Richiesta informazioni