Firma Elettronica Avanzata: come funziona e quali vantaggi porta

Evoluzione tecnologica

versione 18.1001.57200

firma elettronica avanzata fea diagramma

Sempre più spesso sentiamo parlare di firma elettronica, firma elettronica avanzata, firma elettronica qualificata e firma digitale. Si tratta di 4 tipologie di firme elettroniche la cui validità è riconosciuta dal Codice di Amministrazione Digitale ma che differiscono tra loro per un diverso valore probatorio.

Vogliamo in particolare concentrarci sulla Firma Elettronica Avanzata (FEA) per chiarire cos’è e come funziona, quali sono i suoi ambiti di utilizzo, e quali vantaggi comporta.

 

Sommario:

Firma Elettronica Avanzata: come funziona e quali vantaggi porta

Firma Elettronica Avanzata: scopriamola insieme

Perché è importante conoscere la Firma Elettronica Avanzata e sapere come funziona?

     Firma Elettronica Qualificata e Firma Digitale: quale differenza c’è?

Firma Elettronica Avanzata: parliamo di vantaggi

     3 vantaggi per la Firma Elettronica Avanzata da non sottovalutare

Il software per la Firma Elettronica Avanzata: come funziona?

IAssicur DBI, il software gestionale per broker assicurativi completo per la FEA

 

Firma Elettronica Avanzata: scopriamola insieme

Come dice il nome stesso, la FEA è di base una firma elettronica, ovvero un insieme di dati – in formato digitale ed elettronico – connessi tra loro in maniera elettronica attraverso l’utilizzo di computer e tecnologia, e utilizzati come metodo di identificazione informatica.

Rispetto alla “sorella più semplice”, la firma elettronica, la FEA presenta maggiori caratteristiche di sicurezza poiché si basa su un insieme di dati che consentono l’identificazione del firmatario del documento e garantiscono la connessione univoca allo stesso.

 

Perché è importante conoscere la Firma Elettronica Avanzata e sapere come funziona?

Perché in un mondo sempre più digitalizzato è importante sapere che la Firma Elettronica Avanzata – al pari della Firma Elettronica Qualificata e della Firma Digitale – ha la stessa validità probatoria della scrittura privata prevista dall’art. 2702 del Codice Civile.

Sono esclusi dal suo impiego i contratti relativi ai beni immobili per i quali è esplicitamente richiesta la Firma Elettronica Qualificata o la Firma Digitale.

Inoltre, disporre della firma elettronica avanzata e sapere come funziona è fondamentale per adempiere correttamente alle nuove disposizioni normative che regolano, dallo scorso 1 gennaio 2019, la fatturazione elettronica e che rendono la firma elettronica obbligatoria, riconoscendone la sua validità come firma digitale della fattura elettronica.

 

            Firma Elettronica Qualificata e Firma Digitale: quale differenza c’è?

 

Sono entrambe due declinazioni ulteriori della FEA che mantengono lo stesso spettro di validità della firma elettronica ma si differenziano per il livello di sicurezza garantito. In particolare:

  • la prima, Firma Elettronica Qualificata, si basa su un certificato qualificato ed è realizzata attraverso un dispositivo sicuro per la creazione della firma (tipo il token o la smart card): è la cosiddetta firma grafometrica con cui siglare un documento informatico attraverso un’apposita penna su un tablet, il cui utilizzo estende questa modalità di sottoscrizione anche a un pubblico non tecnologico, perché riproduce esattamente il processo tradizionale di sottoscrizione
  • la seconda, Firma Digitale, fa riferimento a un sistema basato su due chiavi crittografiche, una pubblica e l’altra privata, necessarie per sottoscrivere un documento, che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico. Anche in questo caso, il mezzo più usato è il token o smart card.

Ecco quindi spiegata la principale differenza tra la Firma Elettronica Avanzata, la Firma Elettronica Qualificata e la Firma Digitale.

È inoltre importante tenere a mente che per queste ultime due vale la presunzione – vincibile con prova contraria che deve essere resa dal presunto firmatario – secondo cui l’utilizzo del dispositivo di firma è riconducibile al titolare.

 

Firma Elettronica Avanzata: parliamo di vantaggi

Per appore la FEA, in termini pratici, si utilizza una penna che ha lo stesso aspetto di una tradizione bic, la cui punta, se passata su un tablet, consente una firma di proprio pugno come avviene per il tradizionale processo di sottoscrizione cartacea.

Volendo allora usare 3 aggettivi per definire la FEA possiamo dire che è:

  • pratica
  • economica
  • veloce

Infatti, in linea generale, i documenti nascono già in formato elettronico ma, per la loro sottoscrizione, devono essere stampati. Con la FEA, il passaggio di stampa viene del tutto eliminato e il documento potrà essere approvato già solo con la firma a video ottenendo la piena equiparazione dei documenti informatici a quelli cartacei.

 

3 vantaggi per la Firma Elettronica Avanzata da non sottovalutare

 

  • snellimento nel processo di emissione: a seguito dell’eliminazione delle stampe e della riduzione del numero di firme da far apporre al cliente
  • semplificazione dei processi di front/back office: grazie all’eliminazione della carta da monitorare
  • immediata disponibilità dei documenti firmati

In sostanza, minore burocrazia, più tempo dedicato all’acquisizione della clientela e alla formazione professionale.

 

Il software per la Firma Elettronica Avanzata: come funziona?

Potrà sembrare una domanda banale ma, credeteci, non lo è: la risposta è sì, per usare correttamente la Firma Elettronica Avanzata e capire come funziona serve un software specifico. Anzi, a dirla proprio tutta, ne servono 2:

  • un dispositivo (token USB o smart card) per la generazione delle firme
  • un software in grado di interagire con il dispositivo di firma per gestirlo e generare le firme

Senza questi due strumenti che lavorano in combinazione sarà impossibile generare la FEA e firmare i documenti.

Questo il motivo principale per cui noi della Società Diagramma abbiamo previsto un modulo dedicato alla Firma Elettronica Avanzata all’interno del sistema IAssicur DBI.

 

IAssicur DBI, il software gestionale per broker assicurativi completo per la FEA

IAssicur DBI è il primo software gestionale per broker assicurativi che sfrutta l’intelligenza artificiale applicata al servizio dell’intero mercato assicurativo. Un software facile, affidabile, flessibile, veloce, che grazie ai diversi moduli di cui si compone permette di snellire e velocizzare tutti i processi aziendali.

In particolare, IAssicur DBI è in grado, tramite il modulo Firma Digitale, di implementare la Firma Elettronica Avanzata, riconosciuta dall’IVASS e comunemente chiamata firma digitale: ancora una volta il nostro software gestionale per broker assicurativi gestisce in totale autonomia e in tempo reale l’intero processo di firma dei documenti.

Tramite l’implementazione di moduli all’avanguardia come la Firma Digitale, la Conservazione a Norma dei documenti, la Riconciliazione bancaria degli incassi e la Firma elettronica, IAssicur DBI si configura come un gestionale assicurativo completo e consistente: da oggi gli intermediari assicurativi sono in grado di svolgere quasi tutto il lavoro in totale autonomia.

Hai bisogno di qualche informazione più dettagliata sul nostro software gestionale per broker assicurativi? Contattaci senza impegno.