Gestione Polizze Multirischio

Area Portafoglio

Versione 19.1001.60575

In IAssicur è stata implementata la gestione delle polizze multi ramo (multi rischio), con provvigioni e tasse differenziate sulle varie garanzie in base al ramo della garanzia stessa. Per agevolare l’emissione di questa particolare tipologia di polizza, abbiamo realizzato un’interfaccia di semplice utilizzo per l’inserimento di generiche polizze RE multi rischio, con provvigioni gestite per garanzia/compagnia e salvate nell’archivio XRE. Attivando il modulo per la gestione delle polizze multi rischio, viene attivata – contemporaneamente – un’estensione della funzione Stampavvisi, che consente di visualizzare il dettaglio delle garanzie di polizza e modificare dinamicamente i dati dei premi e delle provvigioni delle singole garanzie.

Firma Elettronica Avanzata: come funziona e quali vantaggi porta

Evoluzione tecnologica

versione 18.1001.57200

firma elettronica avanzata fea diagramma

Sempre più spesso sentiamo parlare di firma elettronica, firma elettronica avanzata, firma elettronica qualificata e firma digitale. Si tratta di 4 tipologie di firme elettroniche la cui validità è riconosciuta dal Codice di Amministrazione Digitale ma che differiscono tra loro per un diverso valore probatorio.

Vogliamo in particolare concentrarci sulla Firma Elettronica Avanzata (FEA) per chiarire cos’è e come funziona, quali sono i suoi ambiti di utilizzo, e quali vantaggi comporta.

 

Sommario:

Firma Elettronica Avanzata: come funziona e quali vantaggi porta

Firma Elettronica Avanzata: scopriamola insieme

Perché è importante conoscere la Firma Elettronica Avanzata e sapere come funziona?

     Firma Elettronica Qualificata e Firma Digitale: quale differenza c’è?

Firma Elettronica Avanzata: parliamo di vantaggi

     3 vantaggi per la Firma Elettronica Avanzata da non sottovalutare

Il software per la Firma Elettronica Avanzata: come funziona?

IAssicur DBI, il software gestionale per broker assicurativi completo per la FEA

 

Firma Elettronica Avanzata: scopriamola insieme

Come dice il nome stesso, la FEA è di base una firma elettronica, ovvero un insieme di dati – in formato digitale ed elettronico – connessi tra loro in maniera elettronica attraverso l’utilizzo di computer e tecnologia, e utilizzati come metodo di identificazione informatica.

Rispetto alla “sorella più semplice”, la firma elettronica, la FEA presenta maggiori caratteristiche di sicurezza poiché si basa su un insieme di dati che consentono l’identificazione del firmatario del documento e garantiscono la connessione univoca allo stesso.

 

Perché è importante conoscere la Firma Elettronica Avanzata e sapere come funziona?

Perché in un mondo sempre più digitalizzato è importante sapere che la Firma Elettronica Avanzata – al pari della Firma Elettronica Qualificata e della Firma Digitale – ha la stessa validità probatoria della scrittura privata prevista dall’art. 2702 del Codice Civile.

Sono esclusi dal suo impiego i contratti relativi ai beni immobili per i quali è esplicitamente richiesta la Firma Elettronica Qualificata o la Firma Digitale.

Inoltre, disporre della firma elettronica avanzata e sapere come funziona è fondamentale per adempiere correttamente alle nuove disposizioni normative che regolano, dallo scorso 1 gennaio 2019, la fatturazione elettronica e che rendono la firma elettronica obbligatoria, riconoscendone la sua validità come firma digitale della fattura elettronica.

 

            Firma Elettronica Qualificata e Firma Digitale: quale differenza c’è?

 

Sono entrambe due declinazioni ulteriori della FEA che mantengono lo stesso spettro di validità della firma elettronica ma si differenziano per il livello di sicurezza garantito. In particolare:

  • la prima, Firma Elettronica Qualificata, si basa su un certificato qualificato ed è realizzata attraverso un dispositivo sicuro per la creazione della firma (tipo il token o la smart card): è la cosiddetta firma grafometrica con cui siglare un documento informatico attraverso un’apposita penna su un tablet, il cui utilizzo estende questa modalità di sottoscrizione anche a un pubblico non tecnologico, perché riproduce esattamente il processo tradizionale di sottoscrizione
  • la seconda, Firma Digitale, fa riferimento a un sistema basato su due chiavi crittografiche, una pubblica e l’altra privata, necessarie per sottoscrivere un documento, che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico. Anche in questo caso, il mezzo più usato è il token o smart card.

Ecco quindi spiegata la principale differenza tra la Firma Elettronica Avanzata, la Firma Elettronica Qualificata e la Firma Digitale.

È inoltre importante tenere a mente che per queste ultime due vale la presunzione – vincibile con prova contraria che deve essere resa dal presunto firmatario – secondo cui l’utilizzo del dispositivo di firma è riconducibile al titolare.

 

Firma Elettronica Avanzata: parliamo di vantaggi

Per appore la FEA, in termini pratici, si utilizza una penna che ha lo stesso aspetto di una tradizione bic, la cui punta, se passata su un tablet, consente una firma di proprio pugno come avviene per il tradizionale processo di sottoscrizione cartacea.

Volendo allora usare 3 aggettivi per definire la FEA possiamo dire che è:

  • pratica
  • economica
  • veloce

Infatti, in linea generale, i documenti nascono già in formato elettronico ma, per la loro sottoscrizione, devono essere stampati. Con la FEA, il passaggio di stampa viene del tutto eliminato e il documento potrà essere approvato già solo con la firma a video ottenendo la piena equiparazione dei documenti informatici a quelli cartacei.

 

3 vantaggi per la Firma Elettronica Avanzata da non sottovalutare

 

  • snellimento nel processo di emissione: a seguito dell’eliminazione delle stampe e della riduzione del numero di firme da far apporre al cliente
  • semplificazione dei processi di front/back office: grazie all’eliminazione della carta da monitorare
  • immediata disponibilità dei documenti firmati

In sostanza, minore burocrazia, più tempo dedicato all’acquisizione della clientela e alla formazione professionale.

 

Il software per la Firma Elettronica Avanzata: come funziona?

Potrà sembrare una domanda banale ma, credeteci, non lo è: la risposta è sì, per usare correttamente la Firma Elettronica Avanzata e capire come funziona serve un software specifico. Anzi, a dirla proprio tutta, ne servono 2:

  • un dispositivo (token USB o smart card) per la generazione delle firme
  • un software in grado di interagire con il dispositivo di firma per gestirlo e generare le firme

Senza questi due strumenti che lavorano in combinazione sarà impossibile generare la FEA e firmare i documenti.

Questo il motivo principale per cui noi della Società Diagramma abbiamo previsto un modulo dedicato alla Firma Elettronica Avanzata all’interno del sistema IAssicur DBI.

 

IAssicur DBI, il software gestionale per broker assicurativi completo per la FEA

IAssicur DBI è il primo software gestionale per broker assicurativi che sfrutta l’intelligenza artificiale applicata al servizio dell’intero mercato assicurativo. Un software facile, affidabile, flessibile, veloce, che grazie ai diversi moduli di cui si compone permette di snellire e velocizzare tutti i processi aziendali.

In particolare, IAssicur DBI è in grado, tramite il modulo Firma Digitale, di implementare la Firma Elettronica Avanzata, riconosciuta dall’IVASS e comunemente chiamata firma digitale: ancora una volta il nostro software gestionale per broker assicurativi gestisce in totale autonomia e in tempo reale l’intero processo di firma dei documenti.

Tramite l’implementazione di moduli all’avanguardia come la Firma Digitale, la Conservazione a Norma dei documenti, la Riconciliazione bancaria degli incassi e la Firma elettronica, IAssicur DBI si configura come un gestionale assicurativo completo e consistente: da oggi gli intermediari assicurativi sono in grado di svolgere quasi tutto il lavoro in totale autonomia.

Hai bisogno di qualche informazione più dettagliata sul nostro software gestionale per broker assicurativi? Contattaci senza impegno.

La gestione del workflow documentale con IAssicur DBI: ora è possibile

gestione workflow documentale diagramma

In un precedente articolo abbiamo parlato dell’importanza dei sistemi di gestione dei workflow per:

  • progettare i flussi di lavoro
  • gestire i processi aziendali

Il workflow è infatti alla base di qualsiasi organizzazione efficiente e l’utilizzo di opportuni sistemi di gestione dei workflow all’interno dei processi aziendali determina 3 importanti vantaggi di cui è impossibile fare a meno:

  • incremento dell’efficienza dei processi aziendali
  • migliore controllo del processo
  • flessibilità nella programmazione delle attività in base alle reali esigenze

 

Sommario:

La Gestione del Workflow Documentale con IAssicur DBI: ora è possibile

La Gestione del Workflow Documentale: un’importante novità

Ecco perché è importante avere un sistema di gestione del Workflow Documentale

Come funziona il sistema di gestione del Workflow Documentale?

IAssicur DBI per la gestione del Workflow Documentale

    Il software sviluppato dalla Società Diagramma coordina anche il workflow documentale?

 

La Gestione del Workflow Documentale: un’importante novità

Il livello di automazione che i sistemi di gestione dei workflow introducono all’interno dei processi aziendali può riguardare tutti i processi di gestione documentale, lo avreste mai detto?

Non è un caso infatti sentir parlare sempre più spesso di sistemi di gestione del Workflow Documentale: pensati per snellire la gestione documentale all’interno delle aziende e favorire la dematerializzazione dei documenti. In altre parole, facciamo riferimento a tool che, una volta impostati secondo specifiche procedure, permettono di definire e gestire autonomamente attività quali:

  • la scadenza e l’archiviazione di un documento
  • l’assegnazione di un task
  • l’approvazione di attività
  • lo scambio di documenti tra un ufficio e l’altro

I sistemi per la gestione del Workflow Documentale sono quindi software che organizzano il lavoro per garantire il corretto ciclo di vita dei documenti aziendali, dalla creazione alla loro archiviazione.

 

Ecco perché è importante avere un sistema di gestione del Workflow Documentale

Non avere oggi, all’interno della propria realtà aziendale, un sistema per la gestione del workflow documentale è un vero e proprio deficit, soprattutto in un’epoca – come quella attuale – che punta a essere sempre più digitalizzata.

Per quanto possa sembrare banale, la mancanza di un software specifico incide negativamente sulla produttività aziendale, anche in riferimento ad attività basilari come l’archiviazione dei documenti o la corretta identificazione degli utenti che hanno lavorato/modificato un determinato documento.

Situazioni come quelle appena descritte sono, per quanto se ne pensi, molto frequenti, soprattutto all’interno di realtà aziendali strutturate dove i documenti sono maneggiati da più persone, diverse tra loro.

Tali situazioni, alla fine della fiera, si traducono in un blocco sostanziale del flusso di lavoro con conseguenti errori di vitale importanza per l’azienda, fuga dei clienti, guadagni mancati.

Quindi, la presenza di un sistema informatico per la gestione del workflow documentale è fondamentale per qualsiasi azienda che voglia procedere con la digitalizzazione dei propri archivi cartacei.

 

Come funziona il sistema di gestione del Workflow Documentale?

All’interno di ogni azienda, lo abbiamo detto prima, i documenti seguono specifici percorsi che prevedono varie tappe, oltre al coinvolgimento di diverse persone, prima di giungere alla fine del proprio ciclo di vita.

In questo contesto, affidarsi a un software per la gestione del workflow documentale permette di coordinare e automatizzare tutte le operazioni previste per l’elaborazione, trasmissione e archiviazione dei documenti al fine di rendere il flusso degli stessi fluido ed efficiente, consentendo al tempo stesso di avere il pieno e costante controllo sul proseguimento del processo.

A titolo esemplificativo, attraverso un software per la gestione del workflow documentale sarà possibile gestire facilmente:

  • scadenza e validità dei documenti
  • produzione di documenti per specifica commessa
  • approvazione dei documenti

Questo dimostra come il workflow documentale è un processo che non consiste solo nel digitalizzare i documenti, bensì – molto più importante – nel razionalizzare interi processi e flussi di lavoro, automatizzandoli a prescindere dal numero di persone coinvolte, in base a regole e prassi prestabilite.

Con un progetto di workflow documentale è possibile apportare un grande risparmio alle risorse aziendali in termini di tempo dedicati alla gestione documentale, grazie all’efficientamento, alla centralizzazione, ai report, agli automatismi introdotti.

 

IAssicur DBI per la gestione del Workflow Documentale

Iassicur DBI è il software gestionale assicurativo della Società Diagramma pensato e sviluppato per il mercato assicurativo e basato sull’intelligenza artificiale applicata.

Uno strumento innovativo e fortemente tecnologico che grazie all’integrazione del software per la gestione completa dei workflow, sia attivi che passivi, si identifica come un grande salto qualitativo senza precedenti nell’organizzazione dei processi aziendali.

Non è un caso, infatti, che monitorando ma soprattutto osservando e volendo fare proprie le trasformazioni tecnologiche e digitali dell’era in cui viviamo, la Società Diagramma ha fatto dell’implementazione del software per la gestione dei flussi di lavoro il proprio core business per il periodo 2019-2020 con l’obiettivo di sviluppare i primi sistemi di gestione di workflow, attivi e passivi, per una gestione totalmente automatica dei processi aziendali.

 

Il software sviluppato dalla Società Diagramma coordina anche il workflow documentale?

 

La risposta è sì. Ecco perché l’utilizzo di IAssicur DBI porta un vero e proprio valore aggiunto nella gestione dei processi aziendali.

Investire oggi su un software di gestione del workflow documentale è una scelta imprescindibile per qualunque azienda che voglia adeguarsi al cambiamento, migliorare la qualità dei servizi offerti, ma soprattutto compiere un salto qualitativo nell’ottica di un maggiore efficientamento dei processi aziendali.

IAssicur DBI è prodotto dalla Società Diagramma, spin off del gruppo imprenditoriale iLabs: una realtà profondamente innovativa, un vero e proprio pioniere nel panorama delle aziende produttrici di software gestionali poiché è stata la prima a ideare e proporre un software gestionale assicurativo totalmente web-based.

Ed è proprio grazie a questa proattività che la Società Diagramma ha, nel corso degli ultimi anni, ampliato sempre più la propria offerta sul mercato assicurativo configurandosi come un vero punto di riferimento nei confronti di chi è alla ricerca di soluzioni tecnologiche innovative e all’avanguardia.

Vuoi saperne di più su IAssicur DBI e sulla Società Diagramma?

Non esitare a contattarci, siamo a tua disposizione.

Fatturazione Elettronica 2019: con IAssicur DBI è ancora più semplice

fatturazione elettronica con Iassicur Dbi

La fatturazione elettronica è entrata ufficialmente in vigore lo scorso 1° gennaio 2019: è obbligatoria per tutti – B2B, tra privati, verso la pubblica amministrazione – essendo l’unico metodo di fatturazione accettato. Da tale obbligo sono esclusi solamente due soggetti: quelli in regime fiscale di vantaggio e quelli in regime forfettario.

È chiaro che la nuova normativa ha totalmente modificato il modo di emettere, inviare, archiviare una fattura. Fino allo scorso anno, infatti, si aveva a che fare con fatture cartacee: compilate a mano dal soggetto che le emette o dal suo intermediario, spedite tramite servizio postale, archiviate in originale per almeno 10 anni.

Con la fatturazione elettronica imposta dal 2019, tutti i passaggi appena citati sono stati spazzati via e sostituiti da un processo interamente digitale: dalla compilazione alla trasmissione delle fatture, fino all’archiviazione delle stesse.

Il tutto, inoltre, avviene sotto la scrupolosa vigilanza dell’Agenzia delle Entrate con il Sistema di Interscambio (SDI): una sorta di snodo tra gli interessati, che ha il compito di verificare che il formato del documento ricevuto sia corretto e i dati inseriti completi.

 

Sommario:

Fatturazione Elettronica 2019: con IAssicur DBI è ancora più semplice

IAssicur DBI e Fatturazione Elettronica 2019: cos’hanno in comune?

Facciamo un passo indietro: cos’è e come funziona la fatturazione elettronica del 2019?

Quali vantaggi introduce il programma gestionale per la fatturazione elettronica di Diagramma?

     Un esempio pratico della gestione attiva di IAssicur DBI

IAssicur DBI è la soluzione ideale per la fatturazione elettronica del 2019

 

IAssicur DBI e Fatturazione Elettronica 2019: cos’hanno in comune?

La Società Diagramma di Milano ha diffuso sul mercato un programma innovativo e all’avanguardia: parliamo di IAssicur DBI, il software gestionale assicurativo facile, flessibile, affidabile e veloce, che applica l’intelligenza artificiale al mercato assicurativo.

Ma cosa lega IAssicur DBI con la fatturazione elettronica obbligatoria del 2019? Ve lo spieghiamo subito.

IAssicur DBI si compone di molteplici moduli: dalla firma elettronica al software per la gestione dei flussi di lavoro, dal CRM alle dashboard personalizzabili; ma soprattutto è dotato del programma gestionale per la fatturazione elettronica totalmente compliant alle nuove direttive normative.

È questo il vero plusvalore di IAssicur DBI: un unico software gestionale assicurativo per gestire tutti i flussi aziendali, comprese le procedure necessarie per la fatturazione elettronica obbligatoria dal 2019.

 

Facciamo un passo indietro: cos’è e come funziona la fatturazione elettronica del 2019?

La fatturazione elettronica è un sistema digitale di emissione, trasmissione, conservazione digitale delle fatture: un radicale cambio di paradigma basato sull’abbandono totale del supporto cartaceo a favore di una procedura totalmente digitalizzata.

La nuova direttiva coinvolge 3 attori principali:

  1. l’emittente della fattura
  2. il ricevente
  3. il Sistema di Interscambio Nazionale (SDI) dell’Agenzia delle Entrate

Ecco in poche parole cosa avviene:

  • ciascun emittente sarà dotato di un codice alfanumerico univoco (codice SDI) da comunicare al ricevente e presente in ogni fattura
  • la fattura elettronica è compilata e firmata digitalmente dal soggetto che la emette o dal suo intermediario, tramite un software gestionale di fatturazione elettronica
  • la fattura arriva quindi al SDI che per legge è il punto di passaggio obbligato per tutte le fatture elettroniche emesse verso la Pubblica Amministrazione e verso i privati
  • il Sistema d’Interscambio verifica la completezza dei dati e la correttezza del formato: in caso di accettazione, l’SDI invia al cliente la fattura; in caso di rifiuto, l’SDI comunica all’emittente – entro 5 giorni dall’invio – un messaggio di scarto specifico

 

Quali vantaggi introduce il programma gestionale per la fatturazione elettronica di Diagramma?

Volendo semplificare al massimo la gestione della fatturazione elettronica nel 2019, possiamo riassumere il processo in 4 step principali:

  • compilazione della fattura
  • firma elettronica qualificata e invio tramite il Sistema d’Interscambio
  • ricezione e registrazione
  • conservazione della fattura

 Ma come compilare correttamente la fattura elettronica? O come inviarla al Sistema d’Interscambio? O ancora, come assicurarsi che il cliente abbia ricevuto la fattura?

La soluzione a tutte queste domande è IAssicur DBI, il programma gestionale assicurativo della Società Diagramma di Milano che al suo interno dispone di uno specifico software gestionale per la fatturazione elettronica.

IAssicur DBI gestisce in completa autonomia tutti passaggi necessari per emettere una fattura:

  • mette in relazione emittente-ricevente-SDI, tramite un portale hub dedicato, esposto in internet e accreditato dall’Agenzia delle Entrate come interlocutore valido
  • garantisce al broker il giro completo di tutte le fatture in modo trasparente per l’utente
  • tramite il workflow corrispondente, il broker può tenere sotto controllo l’intero processo di fatturazione elettronica, dall’emissione della fattura all’invio allo SDI, fino alla validazione o meno del flusso

 

Un esempio pratico della gestione attiva di IAssicur DBI

 

Il broker emetterà la fattura al cliente, proprio come d’abitudine: potrà certamente inviare un documento in formato PDF – come probabilmente è solito fare – ma per ottimizzare tempo e risorse, lascerà “lavorare” IAssicur DBI al suo posto.

Il software gestionale assicurativo, infatti, produrrà in automatico il formato XML FatturaPA corrispondente per quel documento.

Il formato FatturaPA appena introdotto – definito dalle nuove normative sulla fatturazione elettronica del 2019 – è il tracciato con cui le fatture elettroniche devono essere prodotte: si tratta di un flusso di dati strutturati in formato digitale, in linguaggio XML, con gli stessi contenuti informativi di una fattura cartacea.

L’utente che emette la fattura non dovrà imparare il linguaggio di programmazione XML, bensì limitarsi a inserire correttamente i dati della fattura all’interno del software gestionale che produrrà automaticamente il documento richiesto. A questo punto, il sistema gestirà l’intero giro dei flussi così da tenere aggiornato il broker sull’esito di validazione.

 

IAssicur DBI è la soluzione ideale per la fatturazione elettronica del 2019

Possiamo affermare con orgoglio e certezza che IAssicur DBI è in grado gestire – funzionalmente e graficamente – tutta la catena di trasmissione-verifica-ricezione della fatturazione elettronica obbligatoria dal 2019.

Questo il motivo per cui affidarsi a un software gestionale per la fatturazione elettronica come IAssicur DBI è un’ottima scelta per:

  • produrre fatture e preventivi in pochi minuti
  • registrare gli acquisiti rapidamente e tenere sotto controllo costi e profitti
  • gestire i pagamenti in entrata e in uscita grazie allo scadenziario automatico
  • garantire la conservazione digitale del documento (conservazione sostitutiva delle fatture elettroniche) per almeno 10 anni con conseguente abbattimento dei costi diretti di toner, carta, luoghi di conservazione, e riduzione dei tempi per ricerca e consultazione

In altre parole, adottare un programma gestionale con fatturazione elettronica da parte delle aziende è la soluzione più semplice per affrontare le novità normative della fatturazione elettronica del 2019.

Quali vantaggi ottiene un’azienda che decide di introdurre IAssicur DBI per gestire il proprio processo di fatturazione elettronica? Ve ne diciamo 3:

  1. reportistica automatica e sempre aggiornata sullo stato di fatturazione
  2. elenco degli errori ed eventuali correzioni
  3. efficientamento del lavoro amministrativo in azienda pari (almeno) al 95%

 

Non esitate a contattarci per saperne di più.

IAssicur DBI: il software gestionale assicurativo conforme alla nuova IDD

Area controllo di gestione e amministrazione

versione 18.1001.57200

Iassicur DBI conforme DDI

La nuova Direttiva Europea sulla Distribuzione dei Prodotti Assicurativi (IDD) è entrata ufficialmente in vigore lo scorso 1° ottobre 2018. Un aggiornamento, quest’ultimo, nato da una doppia necessità:

  • accordare le varie disposizioni in materia di distribuzione assicurativa
  • rafforzare la tutela dei diritti dei consumatori attraverso il monitoraggio sulla distribuzione dei prodotti assicurativi

IAssicur DBI, il software gestionale assicurativo prodotto dalla Società Diagramma di Milano, si integra alla perfezione con le nuove disposizioni normative e si configura a tutti gli effetti come il miglior programma gestionale per i broker assicurativi. Vediamo perché.

 

Sommario:

IAssicur DBI: il software gestionale assicurativo conforme alla nuova IDD

La nuova IDD come propulsore del cambiamento e dell’innovazione

IAssicur DBI di Digramma: il software gestionale assicurativo di ultima generazione

 

La nuova IDD come propulsore del cambiamento e dell’innovazione

L’attuazione della nuova direttiva ha inevitabilmente aperto la strada allo sviluppo tecnologico: un vero e proprio apripista verso la digital transformation e verso un nuovo modo di fare assicurazione. Le compagnie tradizionali hanno infatti bisogno di partner tecnologici già nelle fasi iniziali di approccio al consumatore per essere compliant con la nuova normativa.

Quale opportunità migliore di questa per introdurre quindi l’innovazione tecnologica in un settore che continuava a muoversi seguendo logiche molto tradizionali?

La Società Diagramma ha subito sfruttato l’occasione elaborando IAssicur DBI, il programma gestionale per i broker assicurativi che fornisce un valido supporto al mondo assicurativo grazie alla digitalizzazione e all’automazione di specifiche azioni:

  • raccolta e analisi dei dati
  • valutazione dei bisogni del cliente
  • stima del profilo di rischio del cliente
  • formulazione della proposta assicurativa
  • sottoscrizione e monitoraggio del contratto

 Sono tutti step, quelli sopra elencati, componenti un unico processo, che possono essere facilmente gestiti attraverso un software gestionale assicurativo all’avanguardia e moderno, e IAssicur DBI fa proprio questo.

 

Quali sono le novità introdotte dalla IDD?

 

In linea generale, la Direttiva Europea sulla Distribuzione dei Prodotti Assicurativi regolamenta il modo in cui i prodotti assicurativi sono concepiti e venduti:

  • stabilisce che i consumatori debbano ricevere tutte le informazioni prima della sottoscrizione del contratto
  • impone specifiche norme di comportamento e trasparenza ai distributori
  • rafforza la vigilanza sulle attività assicurative transfrontaliere
  • specifica le norme per la vigilanza sul territorio nazionale
  • definisce le sanzioni per i distributori di assicurazione in caso di violazione delle disposizioni della direttiva

I soggetti coinvolti dalla normativa sono tutti quelli che diffondono prodotti assicurativi e riassicurativi:

  • agenti di assicurazione, sia mono che plurimandatari
  • mediatori o broker assicurativi o operatori di Bancassicurazione
  • imprese di assicurazione
  • soggetti che gestiscono siti internet di comparazione, soprattutto quando questi ultimi consentono di stipulare direttamente o indirettamente un contratto di assicurazione

L’obiettivo della nuova IDD è ovviamente garantire una maggiore tutela del consumatore finale con prodotti assicurativi conformi alle sue esigenze. Sotto questo punto di vista, infatti, alle imprese viene chiesto di:

  • definire il target di clientela al quale destinare i prodotti, sin dalla loro fase iniziale ovvero l’ideazione del design e il lancio sul mercato
  • verificare i prodotti offerti, ovvero che ogni singola proposta di copertura sia in linea con l’interesse del cliente finale
  • monitorare sistematicamente, per tutta la durata del contratto, che il prodotto scelto continui a rispondere alle esigenze di copertura della tipologia di rischio e di clienti per i quali è stato realizzato

 

Come cambia la comunicazione con il cliente finale?

 

Sempre nell’ottica di tutelare gli interessi del cliente finale, la nuova direttiva impone che, prima di sottoscrivere un contratto assicurativo, il distributore informi sempre il cliente sul prodotto assicurativo in questione in modo chiaro, completo, trasparente. Ciò significa comunicare al consumatore finale anche altre 2 importanti informazioni:

  1. la posizione del distributore assicurativo (distributore indipendente, consulente, legami con la compagnia, ecc.)
  2. la percentuale provvigionale che spetterà al distributore assicurativo

La corretta trasmissione di tali informazioni è garantita dalla nuova IDD dall’introduzione di due nuovi documenti:

  • la raccomandazione personalizzata, per individuare le ragioni per cui una determinata polizza è più adeguata di un’altra
  • il documento informativo sintetico (PID), contenente le informazioni base del prodotto (solo per i prodotti non vita)

La IDD quindi incrementa e accentua le responsabilità di chi distribuisce i prodotti assicurativi, siano essi persone giuridiche (aziende) o persone fisiche (intermediari), per tutelare sempre più i clienti finali.

 

IAssicur DBI di Digramma: il software gestionale assicurativo di ultima generazione

Con IAssicur DBI, la Società Diagramma di Milano ha lanciato un nuovo programma gestionale per broker assicurativi volto ad assecondare i continui cambiamenti del mercato, facendo spazio all’intelligenza artificiale applicata al servizio del mondo assicurativo come motore dell’innovazione tecnologica.

IAssicur DBI si posiziona quindi come un importante strumento per migliorare il lavoro dell’intermediario finanziario e supportarlo nei vari adempimenti richiesti dalla nuova Direttiva Europea sulla Distribuzione dei Prodotti Assicurativi.

 

Come utilizzare IAssicur DBI?

 

L’utilizzo del software gestionale per broker assicurativi è molto semplice grazie alla presenza di numerose funzioni altamente personalizzabili che permettono di adattare il software a qualsiasi processo aziendale. All’interno dello stesso è infatti possibile trovare i moduli per la:

  • Firma Elettronica
  • Fatturazione Elettronica
  • Gestione dei Workflow
  • CRM

 Inoltre tale software gestionale per broker assicurativi dispone di un modulo Template Word che permette di realizzare stampe a partire da un template di tipo .docx, totalmente personalizzabili e richiamabili dalla maggior parte delle funzioni del programma. O ancora, utilizzando la funzione Stampa Modulo è possibile generare un documento pdf che potrà essere salvato in locale, archiviato otticamente, inviato a mezzo fax o email ed elaborato su carta intestata specifica.

 

3 motivi per usare IAssicur DBI come software gestionale assicurativo

 

Abbiamo finora evidenziato come IAssicur DBI sia un programma gestionale al tempo stesso all’avanguardia e di facile utilizzo.

Perché dovreste sceglierlo nella vostra pratica quotidiana?

Vi diamo 3 motivazioni:

  1. grazie ai molteplici moduli presenti, è applicabile a qualunque processo aziendale
  2. grazie alle dashboard personalizzabili, può tenere sotto controllo ogni settore dell’azienda
  3. grazie all’interfaccia responsive, è accessibile da qualunque dispositivo mobile

In altre parole, IAssicur DBI è un software gestionale assicurativo che si integra alla perfezione con la nuova direttiva IDD, adempiendo a quanto previsto dalle disposizioni normative e al tempo stesso snellendo e migliorando tutti i processi assicurativi.

 

Scriveteci per saperne di più.

Il nuovo Software di Gestione Workflow della Società Diagramma

Area organizzazione

Versione 18.1201.57614

workflow management iassicur dbi

Come molti di voi sapranno già, nell’arco del 2018 la Società Diagramma di Milano ha rilasciato IAssicur DBI, l’innovativo software gestionale assicurativo pensato e sviluppato proprio per il mercato assicurativo e basato sull’intelligenza artificiale applicata. IAssicur DBI si dimostra essere un software:

  • flessibile e affidabile, in quanto fruibile da diversi dispositivi: PC, tablet, smartphone;
  • di facile utilizzo e veloce;
  • efficiente e funzionale, ovvero un software gestionale assicurativo che grazie all’introduzione del software per la gestione completa dei workflow – sia attivi, sia passivi – rappresenta un vero e proprio salto qualitativo senza precedenti nell’organizzazione dei processi aziendali.

 

Sommario:

Il nuovo Software di Gestione Workflow della Società Diagramma

Facciamo un passo indietro: cos’è un workflow?

Perché si parla spesso di Sistemi di Gestione di Workflow (Workflow Management System)?

Il Software per la Gestione del Workflow: il core business di Diagramma del 2019-2020

Qual è il vero plusvalore dell’utilizzo del software per la gestione dei flussi di lavoro di Diagramma?

Il Software di Gestione del Workflow è il motore del futuro, parola di Diagramma

 

Facciamo un passo indietro: cos’è un workflow?

Pima di andare avanti, vogliamo assicurarci che tutti voi sappiate con esattezza cosa si intende per workflow.

Questa parola – che tradotta letteralmente significa flusso di lavoro – non è altro che “un modello di attività orchestrato e ripetibile, abilitato dall’organizzazione sistematica delle risorse in processi che trasformano materiali, forniscono servizi o informazioni di processo. Può essere rappresentato come una sequenza di operazioni, il lavoro di una persona o un gruppo, il lavoro di un’organizzazione del personale o uno o più meccanismi semplici o complessi” (Wikipedia).

 

Perché si parla spesso di Sistemi di Gestione di Workflow (Workflow Management System)?

Sempre Wikipedia ci dice che:

“Le applicazioni del Workflow Management promuovono la gestione dei gruppi di lavoro collaborativi secondo il Workflow Model, ovvero il modello processuale. Un processo non è altro che un insieme di attività da svolgere per giungere a un obiettivo comune. Il Workflow Management sostiene l’organizzazione del processo di lavoro mediante software specifici che sanno interpretare una serie di regole procedurali integrando diverse funzioni”.

Detto in altre parole, i sistemi di gestione dei workflow sono utili per:

  • la progettazione dei flussi di lavoro
  • la gestione dei processi aziendali

 

I 3 vantaggi dei Sistemi per la Gestione completa dei Workflow

 

I sistemi di gestione di workflow si basano sull’utilizzo di software installabili direttamente sui computer dei collaboratori: in alcuni casi possono anche essere progettati senza l’utilizzo di protocolli proprietari ed essere web-based. In che modo possono migliorare la gestione dei processi aziendali? Vi riportiamo qui 3 vantaggi dei sistemi di gestione di workflow:

  1. Incremento dell’efficienza: l’automazione di molti processi contribuisce a eliminare i passi non necessari
  2. Migliore controllo del processo: mediante la standardizzazione dei metodi di lavoro e la disponibilità di strumenti di verifica
  3. Flessibilità: il controllo del software sul processo di lavoro può essere programmato in base alle esigenze

 

Il Software per la Gestione del Workflow: il core business di Diagramma del 2019-2020

Per tutte le motivazioni indicate fino a questo momento, la società Diagramma ha fatto dell’implementazione del software per la gestione dei flussi di lavoro il proprio core business per il periodo 2019-2020. L’obiettivo perseguito è stato sviluppare i primi sistemi di gestione di workflow, attivi e passivi, per una gestione totalmente automatica dei processi aziendali.

Un nuovo potentissimo strumento organizzativo è quindi ora disponibile: qualsiasi attività o funzione all’interno di IAssicur DBI è procedurabile e automatizzabile. Un salto qualitativo senza precedenti i cui effetti influenzeranno in modo significativo l’intera organizzazione aziendale.

Il Workflow – sia attivo, sia passivo – rivoluziona il concetto di software gestionale assicurativo: da oggi è il sistema stesso a dirigere qualsiasi aspetto del lavoro aziendale che necessiti di ordine e controllo dei processi.

Il software gestionale assicurativo IAssicur DBI garantisce:

  • uno svolgimento più preciso e rigoroso di ogni attività all’interno dell’azienda
  • un supporto affidabile al lavoro svolto dal manager: il software ragiona insieme a lui e lo aiuta a dirigere le varie aree implicate nei processi aziendali

 

Qual è il vero plusvalore dell’utilizzo del software per la gestione dei flussi di lavoro di Diagramma?

Abbiamo detto che il workflow è la base di un’organizzazione efficiente: una metodologia, quella del workflow, applicabile a qualsiasi ambito aziendale che necessiti di monitoraggio e azione. La gestione del workflow è certamente utile in relazione ai cambiamenti di stato dei vari processi aziendali; ma il vero plusvalore si ha quando il software per la gestione del workflow garantisce un intervento attivo – oltre quello passivo – rispetto al processo.

Questo è il vero scopo che la società Diagramma ha perseguito con lo sviluppo del proprio software di gestione dei flussi di lavoro integrato all’interno del software gestionale assicurativo IAssicur DBI.

 

Un esempio pratico: come il software per la gestione del workflow si integra con il CRM

 

All’interno di un CRM efficiente, i passaggi di stato che necessitano di azioni sono, ad esempio:

  • la preparazione dei moduli autorizzativi da far firmare al cliente
  • il controllo che tali moduli siano stati restituiti firmati
  • l’invio delle richieste di quotazione alle compagnie
  • il sollecito eventuale alla compagnia di una quotazione in ritardo

Quelli appena citati sono tutti ambiti in cui IAssicur DBI, grazie al software per la gestione del workflow presente al suo interno, può intervenire per:

  • tracciare lo stato del singolo processo
  • avvertire sui vari passaggi da effettuare
  • predisporre autonomamente il mandato esplorativo da far firmare al cliente
  • inviare l’email di sollecito alla compagnia

 

Il Software di Gestione del Workflow è il motore del futuro, parola di Diagramma

Risparmiare tempo, tenere sotto controllo qualunque attività in corso, mettere ordine nei processi aziendali: queste le tesi che la società Diagramma ha portato avanti con l’implementazione dei propri software.

Un grande salto qualitativo per tutti i clienti che si sono già affidati al software gestionale assicurativo IAssicur DBI e che ora, con l’introduzione del software di gestione dei flussi di lavoro attivi e passivi, ha ulteriormente ampliato i campi di utilizzo e migliorato le prestazioni. In altre parole, investire oggi su software di gestione del workflow è il miglior investimento che un’azienda possa fare nell’ottica di efficientamento e miglioramento dei processi aziendali.

La Società Diagramma è uno spin-off del gruppo imprenditoriale iLabs: da oltre 30anni è l’azienda leader nell’IT per il settore assicurativo italiano poiché è:

  • la prima azienda italiana a creare un proprio database
  • una delle prime in Europa a proporre un software gestionale assicurativo completamente web-based

Nel corso degli anni, la Società Diagramma di Milano ha ampliato la propria offerta, ha proposto soluzioni innovative a broker, agenti, compagnie di assicurazione, continuando a guardare al futuro con proattività, positività e innovazione.

Queste le motivazioni che ci spingono ad andare avanti e proporre ai nostri clienti soluzioni tecnologiche innovative e sempre all’avanguardia.

 

Siamo a vostra disposizione per qualsiasi curiosità, non esitate a contattarci.

 

Perché scegliere IAssicur DBI come software gestionale assicurativo?

Perché scegliere IAssicur DBI come software gestionale assicurativo (1)

Ci muoviamo in un mondo sempre più tecnologico e veloce: una riflessione, questa, vera tanto per le persone quanto per le aziende e che negli ultimi anni ha totalmente stravolto il modo di relazionarsi e il mondo del lavoro.

Sono sempre di più, infatti, i device digitali e all’avanguardia che danno il loro supporto nel disbrigo delle pratiche quotidiane, soprattutto quando si tratta di processi aziendali da ottimizzare e efficientare.

Pensiamo ad esempio ai software gestionali: presenti oramai in molte aziende, permettono di automatizzare i più importanti processi aziendali, dalla gestione degli ordini alla fatturazione elettronica.

È il caso di IAssicur DBI: il software gestionale assicurativo elaborato dalla Società Diagramma e pensato “su misura” per broker, agenzie e compagnie di assicurazione.

 

Sommario:

Perché scegliere IAssicur DBI come software gestionale assicurativo?

Perché IAssicur DBI è il miglior gestionale assicurativo di ultima generazione?

Ma IAssicur DBI è un software gestionale assicurativo che offre molto di più…

Scegliere IAssicur DBI come software gestionale per i broker assicurativi: ecco perché

 

Perché IAssicur DBI è il miglior gestionale assicurativo di ultima generazione?

A differenza di altri software gestionali disponibili sul mercato, IAssicur DBI introduce due importanti novità:

  1. è il primo software gestionale per broker assicurativi che sfrutta l’intelligenza artificiale applicata all’intero mercato assicurativo, una vera e propria novità in questo settore
  2. la sua tecnologia di base si fonda sull’indipendenza totale dal data base (Data Base Independent), come richiama il marchio BDI

Tutto ciò significa che come software gestionale assicurativo, IAssicur è in grado di gestire autonomamente qualsiasi processo aziendale; inoltre l’indipendenza dal data base fa sì che il software sia adattabile alle caratteristiche e alle potenzialità di qualsiasi data base standard di mercato (come Microsoft SQL o Oracle), grazie alla sua innovativa architettura che consente di mantenere separati i livelli dell’interfaccia, delle logiche di business e del data base.

In sostanza si tratta di due caratteristiche innovative, e soprattutto uniche all’interno del panorama dei software gestionali assicurativi, che rendono IAssicur DBI il miglior gestionale assicurativo al momento disponibile.

 

Ma IAssicur DBI è un software gestionale assicurativo che offre molto di più…

È plasmato sulle attuali esigenze delle aziende ed è reso dinamico per assecondare i continui cambiamenti del mercato grazie a:

 

Dashboard personalizzate e software di gestione dei flussi di lavoro

 

Il software di gestione dei flussi di lavoro, sia attivi che passivi, permette all’utente di agire in 2 diversi modi:

  • da spettatore, per vedere in che stato si trova un certo processo in atto
  • da attore, perfettamente inserito nel processo

L’utilizzo delle dashboard personalizzabili snellisce, al contempo, i processi aziendali rendendo l’azienda più efficiente e controllata; il vero salto qualitativo offerto dal software gestionale per i broker assicurativi è proprio questo: la nuova generazione di dashboard fornisce le statistiche sull’andamento delle provvigioni e al tempo stesso le abbina ai relativi costi specifici così da avere, fin da subito, un quadro completo del cliente.

 

Un software gestionale assicurativo che semplifica l’amministrazione e la contabilità

 

IAssicur DBI è totalmente compliant alle nuove direttive normative previste dalla fatturazione elettronica obbligatoria dallo scorso primo gennaio 2019. Inoltre, il software gestionale per broker assicurativi della Società Diagramma può gestire tutti gli aspetti legati a:

  • Riconciliazione degli Estratti Conto bancari (con riduzione di oltre il 90% del lavoro contabile manuale di riconciliazione)
  • Automatizzazione del trasferimento dati tra broker e compagnie
  • Firma digitale
  • Gestione documentale con taggatura automatica
  • Conservazione digitale a norma di legge

 

Un CRM multilingua

 

IAssicur DBI dispone di un CRM evoluto e multilingua per la gestione efficace del customer care e del processo di fidelizzazione per:

  • tenere traccia dello storico
  • personalizzare i rapporti con il singolo cliente
  • generare corrispondenza ad hoc e incentivare le iniziative di cross selling

 

Interfaccia responsive per lavorare in mobilità

 

IAssicur DBI è accessibile da qualsiasi device, sia esso uno smartphone o un tablet o un PC. Un software gestionale assicurativo che risulta quindi essere adattabile non solo nel mezzo utilizzato, ma anche nell’esperienza utente grazie a dettagli implementativi volti a migliorare l’user experience dell’utente, come la barra comandi – che si adatta al dispositivo utilizzato – o i campi delle maschere di input pensati per essere intellisense (ovvero con aiuto progressivo durante la digitazione delle parole).

In altre parole, IAssicur DBI è in grado di stabilire i tempi di lavoro e indirizzare il manager verso le corrette procedure e le più efficienti strategie aziendali garantendo al contempo la riduzione dei tempi e dei costi di lavoro.

 

Scegliere IAssicur DBI come software gestionale per i broker assicurativi: ecco perché

Abbiamo già detto che l’utilizzo di IAssicur DBI come software gestionale assicurativo è estremamente vantaggioso per l’azienda che lo sceglie perché garantisce una notevole ottimizzazione dei processi, dei tempi e dei costi generali che l’azienda stessa sostiene.

Non siete ancora sicuri dei vantaggi che un programma come IAssicur DBI potrebbe introdurre all’interno della vostra realtà? Vi offriamo 3 motivazioni che noi riteniamo indispensabili per un’azienda di successo:

 

  1. Efficienza, velocità, facilità d’utilizzo: IAssicur DBI è un software ricco di funzionalità e personalizzazioni, che velocizzano l’intero processo produttivo, eliminando tutti quei passaggi che prima dovevano essere conclusi manualmente
  2. Sicurezza: IAssicur DBI si comporta come un vero e proprio archivio dove custodire i più importanti documenti contabili che diventano accessibili solo a chi è in possesso delle relative password necessarie per accedere ai dati salvati in cloud, anche da remoto
  3. Analisi accurate e veloci: IAssicur DBI offre un lavoro di analisi e incrocio dei dati e reporting che prima doveva essere eseguito da più persone con conseguente dilatazione dei tempi, mentre adesso basa un solo programma per avere all’istante sempre tutto sotto controllo

 

Avete bisogno di approfondire altri aspetti? Contattate la società Diagramma e vi risponderanno direttamente i nostri esperti.

CREA MAIL

Area Evoluzione Tecnologica

Versione 19.0501.59449

La nuova versione prevede la possibilità di allegare alla mail desiderata più documenti contemporaneamente, sia selezionandoli tra quelli già presenti sotto al record di partenza sia caricandoli direttamente ed in tempo reale. Inoltre, la funzione CREA MAIL si integra perfettamente con il sistema di firma elettronica: in questo caso, i documenti vengono firmati elettronicamente dai destinatari tramite l’invio del codice OTP su smartphone, eliminando il problema dell’istallazione di App particolari sul proprio dispositivo.

ESTEROMETRO

Area controllo di gestione e amministrazione

Versione 19.0501.59449

Dopo lo Spesometro del 2018, la nuova versione di IAssicur prevede l’implementazione dell’ultima richiesta fiscale 2019: l’ Esterometro, ovvero, la comunicazione mensile delle fatture emesse e ricevute implicanti soggetti non residenti in Italia. L’obbligo della trasmissione con Esterometro comprende tutte le fatture emesse o registrate dal 01/01/2019 e, ovviamente, non trasmesse con la fatturazione elettronica. Tramite IAssicur si è ora perfettamente in grado di selezionare sia in fase di caricamento/registrazione di fattura sia retroattivamente, le fatture che si intende trasmettere all’Agenzia delle Entrate. Ancora una volta, IAssicur DBI facilita il lavoro della tua azienda tenendo il passo con gli adeguamenti fiscali e le normative in continua evoluzione.

MODULO LLOYD’S – Adeguamento BREXIT

Area commerciale e marketing

Versione 19.0501.59449

Il 6 marzo 2018, ANIA ha diramato alle imprese un documento riepilogativo contenente le nuove linee guida relative alla struttura e al linguaggio dei contratti assicurativi. In aggiornamento continuo, IAssicur ha provveduto all’implementazione dei nuovi template per le emissioni LLoyd’s Bruxelles, rielaborate in conformità con le linee guida descritte nel documento diramato dall’ANIA: IAssicur DBI è il gestionale assicurativo che si occupa di seguire la tua azienda a 360°.